Nuova tappa ad Albinea per il progetto InVita

Si è ragionato sull'importante articolo scientifico che rappresenta la base del percorso, pensato per “Creare opportunità per rivalutare il nostro rapporto con la morte”.

Si è tenuto venerdì 6 ottobre alla Sala Civica di Albinea il nuovo incontro del gruppo di lavoro del progetto InVita, sostenuto dalla Fondazione Manodori e coordinato da CSV Emilia con l’obiettivo di creare la prima Caring Community italiana, una comunità diffusa formata da cittadini che, volontariamente, affiancano persone e famiglie che stanno affrontando la fragilità causata dalla malattia inguaribile di un proprio caro.

La sede scelta non è casuale: Albinea è uno dei territori in cui il progetto prevede attività e ricadute.

L’obiettivo dell’incontro era condividere con i partner una sintesi dei corposi contenuti dell’articolo “Bringing death back into life”, pubblicato a gennaio 2022 sulla prestigiosa rivista medica Lancet e redatto dalla Lancet Commission on the Value of Death.

L’articolo rappresenta l’orizzonte all’interno del quale si colloca il progetto InVita, che persegue il medesimo obiettivo che gli autorevoli autori si sono posti: “Creare opportunità per rivalutare il nostro rapporto con la morte”, attraverso ricche e documentate argomentazioni, che restituiscono a questo evento, che accomuna tutti gli esseri umani, il suo intrinseco e potentissimo valore: rendere possibile la vita, la crescita, il cambiamento, la civilizzazione.

LE SLIDE DI SINTESI DELL'ARTICOLO